Rugby, anche i Wolves al lavoro. Due Principati, Ricci verso forfait
* *Settimana di intenso lavoro, quella in corso, per la franchigia Due Principati. Il nuovo club, nato dalla fusione tra Avellino e Salerno, ha infatti dato seguito alle parole pronunciate da uno dei tecnici – l’avellinese Carmine Caliano – con le quali si sottolineava l’importanza di ricercare l’amalgama del gruppo attraverso un programma fitto di lavoro. E così dopo le due sedute della scorsa settimana i ragazzi della franchigia si sono praticamente allenati da lunedì tutti i giorni e continueranno a farlo fino a venerdì. Anche su questo punto il club del presidente Sbozza ha messo in pratica quanto annunciato, suddividendo gli incontri tra quelli congiunti e quelli di club. Lunedì la settimana è stata aperta dal Salerno che, ritrovata la disponibilità del Vestuti, ha cominciato a sudare sul suo campo autonomamente. Ieri invece entrambi i club si sono ritrovati al Santo Spirito per la quinta sessione di preparazione collettiva. Questo pomeriggio è stata nuovamente la volta del Salerno al Vestuti, mentre domani toccherà ai tuttiverdi allenarsi ad Avellino senza la compagnia dei cugini della valle dell’Irno. Venerdì, infine, i due gruppi si ricongiungeranno nuovamente, ma stavolta a Salerno.
Cinque sedute di preparazione dunque, di cui due congiunte, che però ben presto verranno regolarizzate con un preciso programma degli allenamenti. “Siamo consapevoli del fatto che questa squadra ha bisogno di lavorare molto – spiega il presidente Sbozza – sia per permettere agli atleti di familiarizzare, sia per rodare la fase tecnica e gli schemi di gioco. Per questo la dirigenza dei Due Principati si siederà attorno ad un tavolo allo scopo di definire un programma complessivo che dovrebbe traghettarci fino all’inizio del torneo ai primi di ottobre”. Circa la data in agenda per il vertice societario non ci sono però ancora conferme. “L’intenzione - fa sapere Sbozza - è quella di arrivare alla prossima settimana con un quadro già completo della situazione, ma per farlo sarà necessario verificare se e quando tutti i dirigenti della franchigia saranno ritornati in sede dopo le ferie”. L’assise dovrebbe servire anche per ampliare il novero degli impianti disponibili e per stilare un programma di amichevoli.
Sotto il primo profilo le questioni al vaglio riguarderanno i due plessi di Calvanico, in terreno sintetico e provvisto di illuminazione notturna, ed Acquamela, di cui il Rugby Due Principati potrebbe a breve disporre se verrà raggiunta l’intesa con le locali amministrazioni comunali. Il problema di fondo, infatti, soprattutto per le sedute di preparazione congiunta, è l’assenza dell’impianto elettrico al Santo Spirito che, quando le giornate si accorceranno, potrebbe creare non pochi problemi per la flessibilità degli orari di allenamento. Se dunque non dovesse risolversi la questione del campo del Parco Manganelli, una delle due strutture – entrambe a metà strada tra i due capoluoghi – potrebbe rappresentare l’alternativa. Per quanto riguarda invece le sfide di pre-campionato, così si esprime Sbozza: “Il test del rettangolo di gioco è naturalmente molto importante per i Due Principati, perché ci permetterà di confrontarci con i possibili avversari stagionali ed iniziare a valutare la nostra forza. Anche se adesso è ancora presto per giocare una partita – sottolinea – è però fondamentale avviare la programmazione, altrimenti il rischio è che gli altri club definiscano la loro agenda e per noi risulti difficile trovare dei partner”.
Intanto una notizia non proprio positiva riguarda il trainer Paolo Ricci che sembrava vicino ad un accordo per aderire allo staff di tecnici della franchigia. Purtroppo l’ex allenatore del Cus Salerno difficilmente potrà infatti fare parte della squadra a causa di alcuni problemi fisici legati all’età che ne ostacolano la mobilità e di conseguenza gli eventuali spostamenti in Irpinia. Per l’esperto trainer, eventualmente, potrebbe però prospettarsi qualche presenza negli allenamenti salernitani. C’è però anche una notizia positiva, sempre in casa rossoblu, che in ottica di lungo periodo potrebbe interessare anche l’Avellino Rugby. Giada Franco, atleta non ancora 18enne e prestata quest’anno al Benevento in Serie A, è stata infatti selezionata per fare parte dell’Italia under 18 femminile di rugby a sette. Una soddisfazione personale per la giovane salernitana che però ripropone anche il tema del rugby in rosa. “Rifondare il settore femminile della palla ovale non è impossibile - spiega Sbozza facendo riferimento anche ad Avellino, che pure in passato aveva provato a muovere i primi passi in tal senso – e l’esempio della Franco potrebbe rappresentare lo stimolo giusto per le atlete. Anche di questo – conclude il presidente della franchigia – sarà interessante discutere a livello societario”.
Se il piano di lavoro in vista della C1 per Avellino e Salerno è già in esecuzione a pieno regime, domani sarà invece il primo giorno di scuola, per così dire, anche per l’altra squadra ovale provinciale, i Wolves Ospedaletto (nella foto). Come noto i tuttineri parteciperanno alla prossima Serie C2 – categoria per la quale si attende formula e composizione da parte della Fir regionale forse già dalla prossima settimana – e domani la truppa di Flavio Zefelippo si ritroverà per una prima seduta di atletica. L’appuntamento è al Piola di Ospedaletto ma la squadra potrebbe approfittare anche delle strade del comune irpino per la corsa di fondo.
Per il momento l’agenda dei Wolves prevede due sedute settimanali, al martedì e al giovedì, ma nelle prossime settimane il programma dovrebbe essere arricchito da un terzo appuntamento al venerdì che sarà curato dal capitano del club Giordano. Di questo e non solo i tuttineri discuteranno in ogni caso martedì, in una riunione preliminare al secondo allenamento, nella quale il presidente Cecere inaugurerà la sua prima stagione da numero uno con un discorso motivazionale agli atleti. Da stabilire, infine, c’è anche il programma di amichevoli, ma il coach mascherato in questo senso informa che la questione verrà affrontata dopo la prima decina di settembre.

Eta
(mercoledì 27 agosto 2014 alle 22:45)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!