Rugby - Logo e divise ok, Due Principati accelera e fa già tendenza
* *Colpo di coda della franchigia Due Principati nel weekend, con l’approvazione – prima di interrompere i lavori per le festività di ferragosto – del logo definitivo del club. Un’approvazione indotta, per così dire, dai tempi, solo apparentemente lunghi, che separano il sodalizio di nuova costituzione dall’inizio delle ostilità di C1, che con tutta probabilità scatteranno nella prima metà di ottobre, mentre la preparazione comincerà, lo ricordiamo, il 21 agosto.
Lo stemma del club in versione a quanto pare conclusiva (nella foto) stravolge totalmente quello presentato come praticamente approvato sul sito dell’Avellino Rugby lo scorso 4 agosto, mantenendo confermato solo il richiamo all’araldica (in alto) ed inserendo i colori sociali dei club (in basso) ed altri elementi di collegamento, come l’ovale ed il giglio di Francia. Alla base delle profonde modificazioni l’intento, non facile, dei due club di sintetizzare in un unico emblema i richiami storici di entrambi i territori, obiettivo solo parzialmente raggiunto, come spiega il presidente del club Gigi Sbozza. “Il logo approvato in linea di massima va bene – dice – anche se probabilmente con un lavoro più accurato si sarebbe potuto perfezionare. Per noi però era fondamentale accelerare i tempi perché alla ripresa delle attività ci saranno ancora tantissime questioni da risolvere e quindi dopo aver discusso insieme delle modifiche si è deciso di approvare questo progetto, dove figurano un po’ tutti gli elementi distintivi della franchigia. Si era pensato anche di rimuovere i colori sociali dallo stemma – prosegue Sbozza – ma questa opzione non è stata più presa in considerazione per il fatto che con tutta probabilità la divisa del club sarà in tinta unica di blu e quindi lo stemma rappresenterà la sola parte colorata della maglia da gioco”.
Si profila dunque una formazione di tuttiblu o di blue, se preferite, per i Due Principati. Ma logo e divisa non sono le uniche novità di questo ultimo scorcio lavorativo della compagine. Se per quanto riguarda il parco allenatori prende infatti sempre più corpo l’inserimento nel progetto anche dell’ex trainer del Cus Salerno Paolo Ricci, ci sono novità anche per quanto riguarda la rosa. “Negli ultimi giorni – informa un soddisfatto Sbozza – abbiamo ricevuto moltissime telefonate da parte di atleti cresciuti nel vivaio del Salerno e che ora militano in categorie superiori. Tutti si sono dimostrati molto contenti dell’idea di questa franchigia e ci hanno chiesto di poterne fare parte. Però prima di fare nomi – aggiunge il presidente del club – è opportuno innanzitutto verificare la fattibilità della cosa. Posso anticipare per il momento che si tratta di giocatori importanti, soprattutto per quanto riguarda la mischia, e che sicuramente aiuteranno la franchigia ad essere più competitiva”.
Proprio quest’ultima novità in termini di forza agonistica suggerisce una riflessione, seppure prematura, sulle reali potenzialità del neonato club al prossimo torneo di C1. “Come già detto – dichiara Sbozza – non partiamo con l’assillo di vincere da subito. Sappiamo che il torneo sarà duro e che ogni conquista dovrà avvenire sul campo. Abbiamo sicuramente delle lacune tecniche da colmare, ma sono convinto che allenandoci con serietà e costanza e con lo stesso spirito positivo mostrato a luglio le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare”. Intanto una prima soddisfazione, se così si può definire, arriva dal ‘vicino’ mondo della pallavolo femminile. Stando ai rumors che arrivano dalla sponda salernitana, infatti, e proprio sull’esempio del rugby, sarebbe in via di costituzione anche una nuova società di volley formata dalla fusione di un club salernitano ed uno avellinese. “E’ una notizia che accogliamo positivamente – commenta Sbozza – perché conferma la bontà della nostra intuizione. Se il progetto di pallavolo femminile dovesse andare in porto, ci piacerebbe poter organizzare prossimamente un terzo tempo collettivo per suggellare l’unione sportiva dei due capoluoghi”.

Eddy Tarantino
(mercoledì 13 agosto 2014 alle 18:45)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!