lunedì 25 settembre 2017 | Imposta come Homepage | Aggiungi ai preferiti | Facebook
Serie B. Perugia, esordio coi fiocchi: un Bologna nervoso va ko 2-1
* *La Serie B ricomincia come era terminata, con un risultato a sorpresa. Al “Renato Curi” il Perugia, al ritorno in cadetteria dopo 9 anni di assenza, ha battuto la corazzata Bologna, data tra le favorite per la promozione finale. Sorpresa si, ma fino ad un certo punto.
Il Perugia di Andrea Camplone, schierato in campo con un ordinato 3-5-2, sul piano del gioco ha fatto vedere ottimi spunti, dominando per larghi tratti del match e castigando il Bologna nei momenti decisivi del match.
Confermato quanto ipotizzato dagli addetti ai lavori alla vigilia. Il Perugia potrà essere la vera rivelazione di questo campionato, grazie ad un mercato stellare (in rete i due nuovi acquisti Verre e Falcinelli) e ad un identità di gioco ben precisa. Tante indecisioni invece nel Bologna, una squadra che deve invertire presto la rotta se non vuole rimanere scottata da una cocente delusione.
Già dopo la sconfitta in Coppa Italia contro il L’Aquila c’erano state le prime avvisaglie. I felsinei sono apparsi spesso in confusione, ma soprattutto nervosi. La squadra di Lopez ha chiuso il match in nove uomini per le espulsioni di Garcis e Zuculini. Ma passiamo alla partita.
Primo tempo dove le due squadre si sono aspettate, più per timore che per altro. Ma nella ripresa è venuto fuori un ottimo Perugia, che al 64’ è passato in vantaggio grazie al giovane Valerio Verre.
Il Bologna non è riuscito a venirne fuori e i giocatori in campo hanno accusato il colpo, soprattutto dal punto di vista psicologico. Pochi minuti dopo Gyorgy Garics si è fatto cacciare fuori per doppia ammonizione. Da lì gli emiliani sono scomparsi dal campo e all’83’, Falcinelli ha chiuso i conti. Cross dalla sinistra di Parigini, dopo un’ottima azione personale, e il bomber ex Lanciano ha approfittato dell’immobilismo della difesa felsinea per insaccare di sinistro alle spalle di Coppola.
Soltanto sotto di due gol il Bologna si è svegliato, e solo un minuto dopo Daniele Cacia ha accorciato le distanze da calcio di rigore. Tutto inutile, però, perché Franco Zuculini ne combina una delle sue e viene espulso per un bruttissimo intervento a centrocampo. Ben sei minuti di recupero non bastano ai rossoblù per recuperare lo svantaggio, e la partita si conclude sul 2-1 per il Perugia, che festeggia nel migliore dei modi il ritorno in Serie B.

Aldo Pio Feoli
(venerdì 29 agosto 2014 alle 22:34)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!