lunedì 25 settembre 2017 | Imposta come Homepage | Aggiungi ai preferiti | Facebook
Basket, Trasolini tuona: "Preparatevi per una grande stagione!"
* *È un momento di entusiasmo in casa Scandone. Le ufficialità, come promesso dalla società, stanno arrivando una dopo l’altra, suscitando ritrovato interesse. Tra queste, spicca quella importante di Marc Trasolini, origini italiane ma cresciuto in Canada, ammirato lo scorso anno a Pesaro, dove dominava a rimbalzo col suo compagno di squadra, anche ad Avellino, O. D. Anosike. Ragazzo maturo e con la testa sulle spalle, è desideroso di iniziare la stagione con la Scandone, convinto della forza della sua nuova squadra: “Sono molto entusiasta perché giocherò in un team con una grande storia, Sono sicuro che vinceremo molte partite.”
LE CARATTERISTICHE DI TRASOLINI - I suoi 206 cm, insieme alle qualità sotto canestro, fanno di lui un’ala forte promettente: “Penso innanzitutto che sono un buon rimbalzista e concludo bene nel pitturato. Ma sono anche pericoloso da fuori, nel tiro e andando verso il cerchio. Sono anche in grado di fare piccole cose, come stoppate in corsa e recuperi, che possono avere una grandissima influenza nella gara.” Sarà anche quest’anno compagno di squadra del gigante Anosike ed è convinto che ne gioverà nel suo processo di crescita: “Sono felice di giocare un altro anno con lui. Abbiamo avuto una grande chimica ed è divertente giocarci insieme. Posso beneficiare della sua presenza, perché è tra i migliori centri della lega. Tutti si focalizzeranno su di lui, lasciandomi spazio per agire da fuori. Siamo due grandi rimbalzisti offensivi e daremo grande battaglia sotto canestro.”
UN ITALIANO NON “ITALIANO” - Valenza, suo procuratore, ha grande stima del giovane Marc, e lo indica come sorpresa del prossimo torneo. Il neo- acquisto irpino risponde così: “Penso che posso sorprendere molte persone. So che abbiamo un grande talento nel nostro team e sono contento perché posso aiutare la mia squadra in molti modi, in attacco quanto in difesa.” Marc sarà tesserato da comunitario, nonostante sia in possesso di passaporto italiano (qui la nostra anticipazione): “Sono davvero contento di giocare in Italia perché è parte della mia cultura e della mia famiglia. Tuttavia, è spiacevole che non sia considerato un italiano come gli altri e spero che un giorno lo sarò.” Il suo atleta preferito, a cui si ispira, gioca in Nba: “Ammiro Kevin Love e provo a giocare come lui. È un grandissimo rimbalzista, ma è anche dotatissimo come guardia. Può tirare e fare molte cose da fuori.” Vitucci sarà il suo prossimo allenatore e il canadese è sicuro che crescerà con i suoi consigli: “So che mi spronerà e farà di me un ottimo giocatore. Ho sentito grandi cose sul coach e spero di diventare un grande giocatore per lui.
TRA PASSATO E FUTURO - Lascia a Pesaro un bel ricordo della scorsa stagione: “Lo scorso anno fu importante perché sono migliorato come giocatore e mi sono adeguato al basket italiano. Ho vissuto una grande stagione. Sono pronto a usare le mie capacità e lavorare duro per avere un anno di successi.” È categorico sulle sue ambizioni: “Vincere tutte le partite!” Il suo messaggio al Basket italiano fa sognare i suoi nuovi tifosi: “Preparatevi per una grande stagione dei biancoverdi!

NICOLA GIACOBBE
(sabato 30 agosto 2014 alle 00:30)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!