Basket, Cadougan ed Hanga: la Sidigas è pronta
* *Nel fiume di polemiche che imperversano da ogni dove, la Sidigas lavora per completare il roster a disposizione di coach Vitucci, cercando di arginare con i fatti un clima incandescente. Le parole di Aloi e De Cesare sugli accordi già raggiunti lasciano dormire sogni tranquilli. Nevola e Vitucci, lontano dalle telecamere, sono andati in fuga chiudendo gli ultimi due accordi.
LA SORPRESA CADOUGAN - L’entourage irpino lavora per risolvere la situazione Lakovic, delicata e di difficile risoluzione. Sembra chiaro che la volontà della società sia quella di non confermare il campione sloveno. Si pensa ai possibili sostituti, che fungano al meglio da vice - Gaines e spuntano i nomi dell’ex Reggio Emilia, Jakub Kudlacek, di cui e del canadese Junior Cadougan. Il primo, nazionale ceco, viene da un finale di stagione a Montegranaro e non avrebbe troppe pretese nella gerarchia in cabina di regia. Il secondo, tuttavia, sembra essere il favorito, nonché il nome più accreditato per la sostituzione dell’ex Barcellona: 24-enne, combo-guard, “cotonou” (passaporto caraibico) cresciuto nel college di Marquette e ha disputato la summer league con i Milwaukee Bucks. Ottima la sua esperienza nel campionato georgiano con il Batumi: 21,8 punti di media, 5,3 rimbalzi e 6,3 assist. Una cosa è certa: con Gaines, Cavaliero, Banks e uno tra Lakovic e i sopracitati, il backcourt dei lupi è molto suggestivo, considerata la sua potenziale versatilità.
HANGA CI SARA’ - Sembra giunta al capitolo finale la telenovela che riguarda l’ala 25-enne, Adam Hanga. Dopo le tante voci che circolavano sul promettente ungherese del Caja Laboral Vitoria, si è raggiunto un accordo sulla base di un prestito secco. L’affare Hanga è un’occasione per tutte le parti in gioco. Per il club basco, che si potrebbe ritrovare con un giocatore rigenerato il prossimo anno. Per la Sidigas, che beneficerà del suo talento provando a raccoglierne i frutti sperati. Per lo stesso giocatore, che ad Avellino troverebbe gli ingredienti giusti per rilanciarsi: continuità e fiducia. Lo scorso anno non ha avuto molta fortuna, ma le qualità del ragazzo, palesate soprattutto al Manresa, sono evidenti: spicca la grande capacità di attaccare il ferro e di far entusiasmare il proprio pubblico con giocate spettacolari. è una coppia può far sognare, ma bisogna chiudere, considerando le tante tentazioni che potrebbero lasciare Avellino col boccone amaro. In queste acque agitate, l’imperativo è pazientare.
Massimo Roca e Nicola Giacobbe
(sabato 23 agosto 2014 alle 17:15)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!