lunedì 25 settembre 2017 | Imposta come Homepage | Aggiungi ai preferiti | Facebook
Comune, Foti pronto alle larghe intese: malumori in maggioranza
* *Il sindaco Paolo Foti è pronto a costruire le larghe intese al Comune di Avellino. Mentre i principali partiti del territorio (Pd, Udc e Forza Italia) tra mille difficoltà stanno cercando di tessere un’intesa per il rinnovo degli enti di servizio, il primo cittadino prova a giocare la carta dell’allargamento della maggioranza a Piazza del Popolo, per risolvere il problema politico del dissenso interno al gruppo democratico, che da mesi lo tiene in scacco e, allo stesso tempo, rilanciare l’attività di governo in un fase particolarmente delicata. Nei prossimi giorni la coalizione di centrosinistra che sostiene Foti è chiamata ad approvare un bilancio preventivo all’insegna dell’austerity e dell’inasprimento dei tributi, per fronteggiare i debiti accumulatisi negli anni. Ma il clima tra le fila della maggioranza resta teso. Il fronte del dissenso, guidato dal consigliere Gianluca Festa, è pronto a fare le pulci allo strumento finanziario elaborato dall’assessore Angelina Spagnuolo e a chiedere conto al sindaco del mancato azzeramento della giunta più volte richiesto.
Il capo dell’amministrazione finora ha cercato di recuperare tempo, consapevole che fosse necessario apportare quantomeno degli aggiustamenti alla sua squadra e alla struttura degli uffici, cercando però di non cedere alle pressioni ricevute dalla vecchia guardia democratica. L’ultima seduta consiliare, tenuta a fine luglio sul caso Alto Calore, che si è caratterizzata per i veleni e per l’ennesima diatriba interna al Pd, ha determinato molto probabilmente un cambio di strategia. Foti, che aveva sempre evitato di aprire un confronto ufficiale con le opposizioni che gli chiedevano l’avvio di un nuovo corso, offrendogli il proprio sostegno, sembra essersi convinto che questa sia la strada giusta da imboccare per uscire dalle secche dell’instabilità politica. Ma in concreto che cosa accadrà? Il sindaco ha chiesto la convocazione di una seduta dell’assemblea municipale, nell’articolato calendario che il prossimo mese impegnerà il consiglio, appositamente dedicata a sue comunicazioni all’aula. Il 12 settembre Foti, rassegnando le difficoltà amministrative del Comune ed il delicato quadro complessivo nel quale si trova ad operare, lancerà una sorta di appello a tutti i gruppi, con l’obiettivo di dare forma e sostanza alla più volte preannunciata accelerazione delle attività di governo. Un messaggio che troverebbe diversi consiglieri della minoranza pronti ad accoglierlo, anche se bisognerà vedere a quali condizioni e modalità. Una disponibilità che sarà evidentemente commisurata alla volontà di Foti di rimettere in gioco, dopo soltanto un anno dalle elezioni, gli assetti dell’esecutivo. Questa mossa spiazzerebbe il fronte del dissenso interno, riducendone il peso contrattuale nel braccio di ferro in corso con il sindaco, e potrebbe persino fungere da molla per una rottura definitiva nel Pd. All’appello di Foti potrebbero rispondere positivamente la consigliera indipendente Enza Ambrosone, il capogruppo dell’Udc, Alberto Bilotta, il consigliere ex montiano Virgilio Cicalese ed il rappresentante di “La svolta inizia da te”, Mimmo Palumbo, determinando anche una spaccatura nelle delegazioni dello scudo crociato e del movimento centrista guidato da Costantino Preziosi. Quest’ultimo, comunque, guadagnerebbe l’adesione di uno scettico Raffaele Pericolo. L’operazione, invece, non troverebbe il consenso dell’esponente di Sel, Giancarlo Giordano. Resta da verificare la scelta di Carmine Montanile ed il ruolo di Forza Italia, che aveva già assunto una posizione di equidistanza tra l’amministrazione ed il resto dell’opposizione. Qualche perplessità nei confronti delle larghe intese, però, potrebbe sorgere proprio nel centrosinistra, rendendo più complicato l’asse con l’area moderata della minoranza.
Luigi Basile
(sabato 30 agosto 2014 alle 09:09)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!