giovedì 14 dicembre 2017 | Imposta come Homepage | Aggiungi ai preferiti | Facebook
Doccia fredda alla Novolegno: la Procura dice no al dissequestro
* *In data odierna, presso lo stabilimento della Novolegno di Montefredane, si è tenuta una riunione ufficiosa tra la Direzione Aziendale, la RSU e le OO.SS presenti in azienda, dove si è voluto comunicare la negativa notizia di respingimento dell’istanza di dissequestro, presentata dall’azienda, da parte della Procura di Avellino.
«E’ una notizia che preoccupa non poco» ammettono i delegati sindacali Di Capua (Fillea CGIL), Magnolia (Filca CISL), Piemonte (Feneal UIL) e D’Onofrio (Ugl).
«Dopo tutti gli interventi di messa in sicurezza e di manutenzione a 360 gradi che sono stati compiuti, eravamo convinti che fossero mature le condizioni per il dissequestro, tanto è che i lavoratori hanno continuato la produzione con la linea non sequestrata, anche in attesa appunto da un momento all’altro del dissequestro; in tal senso sono state sospese le ferie per andare a pieno regime già nel mese di agosto, anche per recuperare parte di quella produzione persa ed evitare di andare fuori mercato, che è l’altro elemento di preoccupazione e che può determinare la perdita dei posti di lavoro».
Nei giorni a seguire verranno socializzate le motivazioni ed i relativi tempi di sblocco, a seguito delle quali le OO. SS. unitamente alla RSU Novolegno e alle RSA Xilopach si sono riservate anche dal loro versante un approfondimento, per mettere in campo tutte quelle iniziative opportune tese alla salvaguardia dei livelli occupazionali.
(giovedì 21 agosto 2014 alle 17:09)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!