giovedì 14 dicembre 2017 | Imposta come Homepage | Aggiungi ai preferiti | Facebook
Paternopoli: Caos Tari, il Pd presenta un esposto in Procura
* *In riferimento alla nota vicenda della TARI, recapitata ai cittadini di Paternopoli, il Partito Democratico, circolo Angelo Vassallo, annuncia che per il tramite del suo segretario cittadino, Andrea Forgione, ha proceduto a presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Benevento .
«Nei giorni scorsi – scrive nella nota Forgione - sono state recapitate le cartelle esattoriali per la TARI ai cittadini di Paternopoli. Le stesse cartelle erano prive della firma del responsabile del servizio, rag, Luigi Mario Celli e, cosa grave, presentavano moltissime anomalie . Infatti, le somme richieste ai cittadini erano abnormi rispetto alle aliquote presenti nella delibera approvata dal consiglio comunale nell'ultima assise consiliare che ha sancito l'approvazione del bilancio di previsione. Mentre nella delibera si faceva riferimento ad una aliquota , nelle cartelle l'aliquota applicata e' quasi raddoppiata. Gli uffici tecnici comunali ci riferiscono che la delibera e' sbagliata e che le cartelle sono giuste e quindi la delibera va cambiata. Aggiungono che nei prossimi giorni verrà votata un'altra delibera e sarà emesso un nuovo ruolo della TARI. La domanda sorge spontanea : chi e' questo matematico pitagorico che ha preparato il guazzabuglio? Di chi e' la colpa se le tariffe non sono adeguate alla delibera votata in consiglio? E se bisogna emettere un nuovo ruolo chi paghera' per le spese sostenute per emettere il primo ruolo? Inoltre nel ricorso abbiamo chiesto alla Procura della Repubblica di Benevento di indagare se e' vero che a Paternopoli esistono decine di evasori, scoperti dalla precedente amministrazione, di cui alcuni condannati dalla commissione tributaria provinciale in via definitiva che non hanno ancora pagato il dovuto. Il Pd vuole sapere se esistono eventuali connivenze e chiede che i responsabili degli eventuali reati riscontrati siano assicurati alla giustizia, a cui va poi erogata una punizione esemplare».
«Per intanto – continua il segretario del circolo Pd - i democratici paternesi non pagheranno le cartelle pazze emesse e si predispongono ad attendere il nuovo ruolo della TARI, che pagheranno come sempre. I democratici sono persone e cittadini onesti, pagheranno le tasse ma vogliono pagare il giusto e sono stanchi di pagare per gli evasori furbi».
(mercoledì 27 agosto 2014 alle 11:40)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!