Sponz Fest: giornata finale, premiazione e concerto di Capossela
* * Ultima giornata quella di domani sabato 30 agosto per la prima edizione del Calitri Sponz Film Fest, ideato e diretto da Vinicio Capossela. Domani si inizierà in via eccezionale la mattina con un programma speciale per bambini, alle 11.30 alla Casa dell'Eca. Alle 15.30, sempre alla Casa dell'Eca, la proiezione di altri due titoli dedicati al matrimonio, non in concorso. Si tratta di Scene da un matrimonio dell'800 a Calitri di Cinzia Capua e de L'esposizione del lenzuolo di Maria Angela Capossela e Liliana Davì.
Alle 17.00 gli ultimi sette cortometraggi in concorso cui seguirà la proiezione di Carlo Gesualdo, appunti per un film di Luigi Di Gianni. Al termine l'incontro con Luigi Di Gianni, condotto da Paolo Speranza. Alla Torre di Nanno alle ore 21.00, la premiazione e la proiezione dei corti vincitori, cui seguirà il concerto di Vinicio Capossela e della Banda della Posta. Ore 8.30 Area stazione Calitri. Camminare al treno a cura di Irpinia Trekking. Passeggiata lungo il fiume Ofanto e dintorni.
La Casa dell'Eca ore 11.30 Sponz Kids Programma di cortometraggi d'animazione per bambini
BUGIE GROSSE COSÌ (Italia, Ungheria/1975) di Kati Macskassy, (12') Un Re ordinò che si facesse un bando per il quale avrebbe dato sua figlia in sposa a colui che avesse raccontato una bugia talmente grossa da non essere creduta.
LA LEGGENDA DEL MARE TENEBROSO (Portogallo, Italia/1975) di Riccardo Neto (12') Questa leggenda narra di quando i Mori attaccarono il regno dei Goti e alcuni di loro, per sfuggire al massacro, abbandonarono il continente con sette navi.
SANDRONE, LA POLONIA E SGORGHIGUELO (Italia/1977) di Secondo Bignardi (11') La vicenda è ambientata nel XVI secolo a Modena, capitale del Ducato. La cornice è un teatro di burattini dove viene narrata la storia di Sgorghiguelo, del padre Sandrone e della madre Polonia.
L'UVA SALAMANNA (Italia/1974) di Manfredo Manfredi (12') Tanto tempo fa, tra le dolci colline toscane, c'erano due regni confinanti governati da due potenti sovrani. Il primo di quei re aveva una figlia bellissima e già in età da marito. Questi decise che avrebbe concesso la mano della principessa a chi in capo a un anno fosse tornato col regalo più bello.
FINIST (Italia/1978) di Giorgio Massimino, Aleksandr Alekseev, (14') La favola è ambientata nella Bielorussia del 1700. Tre sorelle in attesa del ritorno del padre da un viaggio, sognano i regali che lui porterà. Il padre arriva con i doni e i sogni si avverano.
POTR E LA SIRENA (Italia/1975) di Jean François Laguionie, (12') La favola è ambientata nella Bretagna del 1700. In un tratto di scogliera selvaggia, con il mare perennemente in burrasca, vive Potr, il predatore di relitti. Una notte, mentre vaga di roccia in roccia in cerca di bottino, l'uomo trova invece una sirena che lo segue nella sua baracca.
Ore 12.00 Centro Storico, Calitri AUTORI VARI: IL GAMOPILAFO - Il riso delle nozze cretesi
La Casa dell'Eca Ore 15.30 Cortometraggi fuori concorso
SCENE DI UN MATRIMONIO DELL'800 A CALITRI (Italia/2014) di Cinzia Capua (30') Un documentario che racconta le tradizioni dei matrimoni calitrani, mettendo in scena una ricostruzione in costume.
L'ESPOSIZIONE DEL LENZUOLO (Italia/2013) di Maria Angela Capossela, Liviana Davì (11') Un'artista e una cineasta si confrontano con una tradizione del sud: l'usanza di esporre il lenzuolo macchiato di sangue dopo la prima notte di nozze. Ore 17.00 Cortometraggi in concorso
BIS NÄCHSTE WOCHE (Alla prossima settimana, Spagna/2011) di Irene Hernanz (7') Un uomo si prepara per un appuntamento. Felice ed emozionato, attraversa la città per raggiungere il suo appuntamento galante. Quanto può durare un amore?
IT'S IN YOUR EYES (È nei tuoi occhi, Spagna/2011) di Sean Schoenecker, Sergio García Locatelli (6') Nei momenti difficili ci rivolgiamo alle persone più vicine a noi. Ma qualcuno non c'è più. Cosa succede quando rimaniamo soli con i nostri pensieri più profondi?
ISACCO (Italia/2013) di Federico Tocchella (15') Un bambino gioca nel parco con dei pupazzi di plastilina. Il suo pupazzo preferito si chiama Isacco. Isacco è felice perché quel giorno andrà con suo padre in montagna, per aiutarlo. Il padre di Isacco si chiama Abramo...
RAKASTAN SINUA KYYNELIIN (Piangi lacrime di gioia, Finlandia/2012) di Jari Kokko (28') Putin e Medvedev sorridono gentili dagli enormi cartelloni che sovrastano Camp Seliger, mentre osservano migliaia di giovani che si allenano, frequentano lezioni sui valori familiari e gli stili di vita sani. La vita è come un'utopia nel campo patriottico giovanile di Putin. L'unico motivo di dissenso sembra essere su un cantante.
'O VIN (Italia/2014) di Val Monteleone (5') Vincenzo fa considerazioni sul suo imminente matrimonio fra un caffè e una sigaretta. Con chi starà parlando?
GRAZIE A TE! (Italia/2014) di Jacopo Cullin (16') Vincenzo è un aspirante scrittore alle prese con un frustrante blocco a causa della sua relazione sentimentale irrisolta con Carla. L'inaspettata evoluzione di questo rapporto trasformerà per sempre la sua vita, facendogli scoprire una forza interiore che non pensava di avere.
NO KISSING (Niente baci, Spagna/2013) di Manuel Arija (9') Due estranei al loro primo incontro che si rivelerà diverso dalle aspettative.
A seguire: maggio a Luigi Di Gianni
CARLO GESUALDO, APPUNTI PER UN FILM (Italia/2009) di Luigi Di Gianni (52') con Peppe Barra, Roberto Herlitzka, Milena Vukotic La storia del principe musicista Carlo Gesualdo, noto come Gesualdo da Venosa, vissuto tra il 16° e il 17° secolo, raccontata dalle testimonianze di musicisti e musicologi come Francesco D'Avalos, discendente di Maria, la moglie infedele uccisa da Gesualdo. Un'opera composita che tiene insieme modalità espressive e piani narrativi differenti seguendo il percorso musicale gesualdiano. Al termine incontro con Luigi Di Gianni condotto dal critico Paolo Speranza
Torre di Nanno ore 21.00 Premiazione e proiezione dei Cortometraggi in concorso al CALITRI SPONZ FILM FEST
Sarà presente la giuria composta da Alessandro Contessa, Luigi Di Gianni, Sabrina Impacciatore, Neri Marcoré, Alberto Nerazzini, don Vinicio Albanesi. (Ingresso gratuito a tutte le proiezioni)
* la sera è aperta la suggestiva grotta dell’azienda agricola Valenzio che diventa provvisoriamente una taverna dal nome “La frasca”, dove assaggiare l’ inedito sposalizio di vini, salumi e formaggi dell’Irpinia uniti a prodotti della zona carsica Sloveno-Triestina.
(venerdì 29 agosto 2014 alle 16:49)
Più letti del mese
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!